Benvenuto ottobre!

buon-ottobre3

Il mese delle castagne, delle zucche, dell’uva, dei funghi, di Halloween…

Dell’autunno ottobre è il mese che spicca maggiormente, facciamo qualche riflessione…

Il suo nome deriva dal latino October perché ottavo mese del calendario romano, mese della vendemmia, del foliage, delle passeggiate nei boschi, delle sagre, dei funghi, delle zucche e delle castagne è sicuramente un mese ricco di colore e atmosfere. Provate a pensare a certi paesaggi che si tingono dei colori della tavolozza di un pittore e quanta allegria mettono i piedini dei bambini che corrono a scuola calpestando i tappeti di foglie che ricoprono i grigi marciapiedi nelle città. Quanta poesia nell’avventurarsi per vigne e cantine dove gustare ottimi salumi accompagnati da vini pregiati e godere di magnifici tramonti nelle fresche sere autunnali.

Abbiamo ricordato la castagna, ebbene devo ammetterne la mia dipendenza, adoro questo frutto atipico sotto qualsiasi forma, cotta, bollita, some marrone in confettura o annegata nella meringa della torta gelato, credo di averla mangiata anche cruda e a costo di passar per esagerata vi dico che ha ottime ragioni per essere eletta frutto speciale del mese oltre che ad essere considerato uno dei pochi frutti naturali esistenti.  La castagna è elegante (osservatela nel suo guscio spinoso, è la rosa dei boschi) ricca di carboidrati complessi, contiene vitamine C ed A, aiuta a combattere la stanchezza e da un contributo al mantenimento delle ossa (per noi donne è davvero un aiuto prezioso per il calcio), non ultimo combatte la stitichezza.

download (4)

Già che ci siamo condividiamo anche una delle ricette più famose che questo frutto regala: la pattona o castagnaccio, ecco gli ingredienti e il procedimento:

500 gr. di farina di castagne; 2 pizzichi di sale; 1 cucchiaio di olio di oliva; acqua q.b.

..ponete in una ciotola tutti gli ingredienti e mescolate per ottenere una crema liquida senza grumi (girate sempre nello stesso verso anche se utilizzate una frusta) quindi versate il composto in una teglia bassa e cuocete a 180° per ca 45 min.

Se siete buongustaie all’impasto potreste aggiungere uvetta (precedentemente messa in ammollo), frutta secca, mele tagliate sottili o spezzettate, noci e pinoli.

…e dato che vogliamo esagerare e farci un regalo: aggiungiamo una spolverata di zucchero a velo o di cacao!

Non dimenticate poi la festa di Halloween, che magari proprio italiana non è, ma è sicuramente divertente intagliare la zucca o, mancando il tempo, ricercarne qualcuna nei negozi tipo garden e aggiungere lucine in tutta casa perfette per una calda atmosfera che si può completare con qualche bel racconto o bel film da condividere in famiglia. Abbiamo preso in prestito tanti vocaboli e modi di fare made in USA, se anche ci prendiamo una parte della festa delle streghe, che male c’è? Volete mettere l’ebrezza di indossare un cappello da fattucchiera e accogliere i bambini che verranno a chiedere i dolciumi sentendovi catapultate all’improvviso a Salem? Oppure invitare le amiche in qualche ristorante che per l’occasione si decora opportunamente e far sfoggio di mantelli, trucchi, abiti e ghighi fiabeschi? E’ divertente credetemi!!!!! Se vi fate un giretto on line troverete tantissime offerte per abiti e outlook perfetti per Halloween anche a costi ridottissimi, spicciatevi e non perdete l’occasione di trasformare una sera qualunque in una notte di misteri, segreti, arcani e incantesimi!

Infine care amiche non devo certo ricordarvi quanto è affascinante la moda autunnale, fatta di sciarpe, magari leggere per affrontare le mattine fresche, ma avvolgenti e morbidi, i caban che sono prepotentemente tornati di moda come capi di passaggio di stagione, i parka abbinati alle sneakers e i vestitini leggeri portati a gamba nuda con i boots….giacche adagiate su camice in seta che si appoggiano ai pantaloni a palazzo o agli skinny pants, felpe abbondati che fanno intravedere la canotta di cotone o in pizzo e i primi soprabiti in caso di pioggia stile colazione da Tiffany….

Lasciatemi ora ringraziare Monica che ha collaborato alla stesura dell’articolo, la ricetta della pattona è sua come l’idea di dare il benvenuto a questo mese che mi è particolarmente caro visto che è il mio mese di nascita e già che ci sono la invito a prepararci un post sulle proprietà degli oli che possiamo usare quando vogliamo rilassarci e coccolarci alla grande!

 

Annunci

..e ancora grazie grazie grazie!

likeable-blog-1337-2x.png

1337 like!

Abbiamo raggiunto tutti insieme un bellissimo risultato in pochissimo tempo, si perchè senza il vostro consenso i vostri like non sarei mai arrivata fin qui!

Che posso dire? Sono soddisfazioni!!! Forse non tutti capiranno, ma per coloro che come me aprono un blog e lo curano con attenzione e autentica passione rimanendo fedeli a se stessi e lavorando con deontologia dato che non si pubblica su un diario privato ma su uno spazio aperto a chiunque e quindi si cerca di procedere con un codice morale, con sobrietà e verità, questi sono risultati che ripagano alla grande, quindi GRAZIE A TUTTI!

GRAZIEEEEEEEEEEE

followed-blog-100-2xVi dico grazie e sono felice di condividere con tutti voi questo piccolo traguardo che da tanta soddisfazione.

Mi impegnerò per cercare di continuare ad interessarvi e coinvolgervi e sarò ben lieta di ascoltare e raccogliere i vostri commenti e le vostre indicazioni.

Ripartiamo da qui con rinnovato entusiasmo e tanta gioia di essere parte dinuna comunità di blogger!

Un abbraccio virtuale 🙂

Chiuso per ferie

Carissimi, per un breve periodo il blog chiude per ferie, ma non temete….il 21 agosto riapriremo più carichi di prima e con mille novità che non potrete proprio perdervi!!! La moda della stagione entrante sarà davvero interessante quindi non dimenticatemi e tornate a trovarmi il 21! Ripartiremo insieme per un nuovo viaggio nel fashion!

Non mi resta che augurare a tutti voi e alle vostre famiglie bellissime vacanze, un abbraccio!!

Sabrina, Stelleweb

240_F_67075034_gyMgfcupMsLOQj8PxpJfE6QH3h2ANOXu (1)

Si cresce, vi dico grazie :)

Ciao a tutti,

mi ritaglio un piccolo spazio perchè vorrei ringraziare tutti voi che mi seguite e leggete ogni giorno. Abbiamo  superato la soglia dei 70 iscritti, quindi vi ringrazio con affetto perchè questo blog è giovane e mai avrei pensato che in poco tempo potesse interessare a tante persone, ma soprattutto mi piace condividere questo risultato per me così importante insieme a tutti voi poichè ne siete i fautori, promettendo che continuerò ad impegnarmi per pubblicare articoli in cui credo, siano essi di moda, di cosmesi, benessere o altro, senza dimenticare i racconti stessi che i piccoli lettori amano e di cui sono critici attenti!

GRAZIE A TUTTI!!!!!!!!

grazie-1.gif

Tag: “Non si buttano gli avanzi” di moda?

Ciao a tutti, era da un pò che non partecipavo ad un tag, ma ora recupero grazie a Nickel Tested Beauty che mi ha citata e mi appresto a rispondere a sette domande che sono partite centrate sulla cucina e con precisione sugli avanzi e il loro impiego, tramutati in avanzi di cosmesi da NTB e da me ulteriormente traslati nel mondo moda, evviva la fantasia!

Le regole sono semplici, ripassiamole:

  1. citare chi ha creato il tag: quindi Opinionista per caso 2 che fa sempre foto bellissime!
  2. rispondere a 7 domande
  3. ringraziare chi ci ha taggati: Nickel Tested Beauty (maghetta della cosmesi e del riutilizzo e intervento riparatore del trucco! bravissima)
  4. nominare 7 blogger

Pronte? OK, partiamo:

  1. Come fai di solito rifornimento per la tua cabina armadio? Vai in un negozio particolare o compri online?

o-CABINA-ARMADIO-4-570.jpgEntrambe le cose, seguo la moda con particolare attenzione e individuato il capo o accessorio che desiro acquistare mi fiondo o in negozio o on line  e provvedo all’accaparramento….ci sono ovviamente alcuni negozi e stores che ritornano con periodicità, Milano ed hinterland non fanno mancare nulla!

2. Quando un abito è fuori moda e non riesci più ad indossarlo, cosa ne fai?

Solitamente non butto via niente, aspetto…, magari ripongo l’abito nell’armadio e attendo che ritorni in auge perchè la moda è fatta di dejavù e di vintage 😉

3. Ti è capitato di andare a fare shopping nei negozi e chiedere sconti?

Si certo, nei negozi in cui vado spesso ho un buon rapporto con le responsabili e a volte mi vengono incontro anche se le politiche scontisctiche oggi sono chiare e difficilmetne si ottiene qualcosa di più di quanto esposto e pubblicizzato….se si conoscono i rivenditori però si può essere invitati ai presaldi e questo offre l’opportunità di acquistare a prezzi scontati, ma avere ampia scelta di merce con poca confusione, non male!

4Ti senti in colpa quando noti di non aver indossato un abito acquistato e di averlo lasciato nell’armadio troppo a lungo? Quante volte accade?

Difficile che accada, in realtà succede che un capo usato le prime volte poi venga dimenticato e quando lo si ritrova è come riscoprirlo e magari lo si utilizza in maniera diversa, è anche indice di avere l’armadio un pò troppo pieno ahimè 😉

5. Ti è mai capitato, tornata a casa con dei nuovi acquisti, di accorgerti di aver comprato abiti o accessori non adatti ai tuoi colori o alla tua pelle? 

E’ capitato in passato ma l’esperienza ha insegnato cosa evitare e certi errori non si commettono più, può comunque succedere di pentirsi di un acquisto, in tal caso cerco di cambiare la merce o farmi fare un buono da riutilizzare con più accortezza.

6. Dopo le festività importanti come Natale, Compleanno, ecc, cosa fai con i vestiti ed accessori ricevuti in regalo che non sono di tuo gradimento?

Quali-sono-i-regali-preferiti-dagli-italiani-per-questo-Natale.jpgMi capita raramente di ricevere in regalo capi o accessori “sbagliati”, se proprio qualcosa non è adatto a me cerco di regalarlo per dare nuova vita ad un outfit che altrimenti rimarrebbe nell’armadio dimenticato.

7. Quando ti assenti da casa per un po’ perché devi andare in vacanza, cosa fai di solito prima della partenza per scegliere al meglio i capi ed accessori che porti con te?

Solitamente preparo una lista generica di ciò che devo assolutamente mettere in valigia considerata la meta, le opportunità, il meteo e la compagnia. Quindi scelgo capi che magari non ho indossato nella vacanza precedente anche per avere foto diverse e ricordi nuovi legati agli outfit, sarà divertente un domani rivedersi e riconoscersi in quel mood!

Valigia_estate_ChezMadeleine.jpg

Ecco, ho terminato, spero di aver reso l’idea del tag pur modificando il contenuto e adadttandolo al mio interesse per il fashion, per quanto concerne le nomine mi piacerebbe nominare tutti i miei followers affinchè chi fosse interessato e lo desiderasse abbia l’opportunità di farsi riconoscere e sperando di fare cosa gradita!

Per amore di cronaca, le domande originali erano le seguenti e darò comunque una risposta:

1- Come fai di solito il rifornimento della dispensa e del frigorifero della tua cucina, vai al supermercato tutti i giorni oppure fai la spesa settimanale?

Al supermercato per la spesa maxi che comprende il generale e una o più volte alla settimana per “i freschi”.

2- Quando ricevi ospiti a cena nella tua casa, cosa fai con gli avanzi?

Solitamente non ne ho, se capita si mangia il giorno seguente, non si butta via niente!

3 – Ti è capitato di mangaire la pizza o altro cibo al ristorante e hai mai chiesto se gli avanzi potevi portarli a casa?

Per la pizza e il fritto misto è capitato, il locale lo prvedeva e ci è stato offerto all’americana 🙂

4- Ti senti in colpa quando noti che nel frigorifero hai trovato cibo scaduto? Se la risposta è si ci puoi dire quante volte all’anno succede questa cosa?

Si, non capita mai, sto attenta alle date di scadenza e non acquisto mai troppo.

5 – Ti è capitato quando sei tornata a casa con la spesa di accorgerti di aver comprato della frutta o verdura marcia?

Qualche volta la frutta era un pò ammaccata, ma dicendolo al fruttivendolo di fiducia sono stata ricompensata  con frutta sceltissima 🙂

6- Dopo le festività più importanti come Natale, Pasqua, eccetera, il cibo avanzato lo mangi il giorno dopo oppure lo regali agli ospiti?

Solitamente si concorda con i famigliari che tipo di cibo cucinare  ein che quantià, gli avanzi si dividono con gioia 🙂

7- Quando ti assenti da casa per un pò perchè devi andare in vacanza, cosa fai di solito prima della partenza, spegni e svuoti il frigorifero oppure lo lasci con del cibo e acceso?

Cerco di svuotare il frigo il più possibile, qualche volta diventa difficile col freezer, ma non spengo nulla. Chiedo comunque a chi sta a casa e mi cura le piante di controllare che non ci siano blocchi di corrente o le sorprese sarebbero molto sgradevoli!

82631c5218c584e7faebfbeb28684c3a_169_l.JPG