Shirley sei impareggiabile!

CHAPEAU, SHIRLEY! UN’INARRIVABILE SHIRLEY MACLAINE CONSEGNA UN ALTRO GRANDE PERSONAGGIO ALL’ANTOLOGIA DELLE PERFORMANCE ATTORIALI DA RICORDARE.

Recensione di Giancarlo Zappoli
martedì 18 aprile 2017

66554_ppl
Non potrei essere più d’accordo! Carissime vi invito a vedere il film, non è più al cinema quindi lo potete scaricare tranquillamente e godervelo tutto d’un fiato, magari sorseggiando una buona bevanda e divorando qualche dolcetto perchè il film vi affamerà di vita, allegria e speranza!
La sinossi è semplice (tratta da mymovies):
Harriet Lauler è stata una donna importante in ambito pubblicitario ma ora vive da sola tenuta alla larga da tutti, ivi compresi l’ex marito e la figlia Elizabeth. Ciò è in gran parte dovuto al suo assoluto bisogno di controllo su qualsiasi attività e persona. L’età anziana la spinge a un’iniziativa inconsueta: intende conoscere il suo necrologio prima che sopravvenga la morte. Per far ciò assume d’imperio una giovane addetta alla stesura degli stessi sul giornale locale che lei stessa ha finanziato. Il loro rapporto non sarà semplice.
Scontata è la caratterizzazione unica che Shirley da al personaggio di Harriet anche se a ben vedere nella sua carriera ha spesso interpretato personaggi ostici o antipatici e qui devo essere sincera ed ammettere che a me sono sempre risultati molto simpatici da subito, probabilmente per quella verve e voglia di vita che li caratterizza tutti! L’interpretazione è signorile, elegante, raffinata. La sua espressività è da Oscar, le basta alzare un sopracciglio per dare significato ed enfasi ad una scena, lo stesso  vale per i silenzi opportunamente inseriti con pause ad effetto e scorci della casa con un ordine fisico che si contrappone all’immaginazione e alla ribellione del personaggio principale.
Brava la Seyfried, non è facile reggere la scena con un mostro come la MacLaine.
Altro film che vi suggerisco sempre per trascorrere un pomeriggio o una serata delicata è Elsa e Fred 
27286_big

La sinossi (tratto da mymovies):

La storia è incentrata su una pensionata di nome Elsa (Shirley MacLaine) amante del divertimento che si innamora di un vedovo (Christopher Plummer) di carattere molto tradizionalista e riservato, appena trasferitosi nel suo palazzo.

Il film è semplice, è a volte forse un pò patetico, irreale, ma i due attori sono dei mostri sacri della cinematografia e prendono per mano lo spettatore per condurlo in una tragitto poetico ricordando che anche dopo i sessanta c’è vita, gioia, allegria e un pizzico di follia, basta volerlo e crederci intensamente.

Se vi va fate anche attenzione agli outfit della MacLaine in entrambi i film, non sbaglia un colpo! Riesce ad essere sempre elegante ma mai banale. Lo stile c’è tutto!

 

Buona visione!

 

 

Annunci