Un vademecum beauty, mettiti alla prova!

Il mondo della bellezza si sa non può prescindere dalla cura del proprio corpo e creme e trattamenti sono fondamentali per prendersi cura di sè, ma quanto ne sappiamo esattamente di prodotti e modalità di impiego? Vediamo le visagiste e truccatrici fare miracoli sui volti delle dive e dei personaggi famosi, capita spesso infatti di vedere le riviste riportare la foto “reale” e accanto quella photoshoppata o trasformata grazie ad un trucco meticoloso.

Sicuramente servono capacità, metodologia, conoscenza, tempo, strumenti adatti e buona volontà…ma se anche noi volessimo cimentarci con almeno alcuni di questi trattamenti ne saremmo capaci? Forse si, grazie anche ai tutorial che spopolano in rete, ma per sapere cosa cercare è meglio addentrarsi nella terminologia ed imparare a conoscere i trend del make up.

download (2) CONTOURING si definisce nella capacità di “scolpire” il viso come se si lavorasse la creta, andando a modificarne i volumi e quindi a correggere l’effetto visivo delle forme del viso con il make up. Facciamo un es.: grazie al contouring posso far sparire la gobbetta sul naso o assottigliare il naso patata, far sembrare un naso lungo più corto, le labbra più carnose e via così.. Come si fa? con un utilizzo sapiente dei colori più scuri si snelliscono i contorni e con i colori più chiari si ricreano i volumi. Cosa si usa? fondotinta, terra e palette specifiche che si reperiscono in qualsiasi beauty stand.

 

431.jpg STROBING permette di valorizzare i punti luce del volto in maniera più semplice procedendo cioè con l’applicazione del fondotinta e per rendere uniforme l’incarnato si applica successivamente un illuminante (liquido o in polvere) a piccoli tocchi sopra l’arco sopraccigliare, sulla linea mediana del naso e al centro del mento (la zona T del viso che solitamente rischia di risultare più lucida e su cui cade la luce dall’alto).

 

riequilibrantebooster.jpg

BOOSTER per accrescere, dare volume attraverso sieri che funzionano come trattementi d’urto che amplificano gli effetti delle textures grazie ai principi attivi che contengono. Se correttamente applicato il siero può essere un grande alleato nel combattere le occhiaie e le rughe lisciando la pelle e ottenendo così un effetto lifting.

 

 

yves-saint-laurent.viso_.touche-eclat-le-cushion.fondotinta-liquido.ricaricabile-.b50-honey.jpg

 

CUSHION è un cuscinetto o spugnetta imbevuto di fondotinta liquido o blush che si va a tamponare per donare al look un finish naturale. Sicuramente ideale per i ritocchi di fine giornata, non ci si sporcano le mani, non servono pennelli ed è una tecnica semplice che si impara molto facilmente.

 

 

 

cut-crease-3.jpg 

CUT CREASE è una tecnica un pochino più complicata, di sapore vintage alla Audrey Hepburn con la quale si illumina la palpebra mobile con una polvere satinata, si disegna quindi il confine con la palbebra fissa con un tratto deciso e più intendo di matita o ombretto. Serve a dare profondità allo sguardo e ad ingrandire gli occhi.

 

 

helena-rubinstein-re-plasty-pro-filler-eyes-lips-15-ml-trattamento-anti-eta-istantaneo-occhi-e-labbra-

PLUMP sempre tratto dalla terminologia inglese significa tondo, paffuto e quindi l’effetto che ne ricaviamo è quello di riempire e gonfiare. Solitametne lo si usa per i trattamenti con acido ialuronico volumizzanti o in riferimento ai rossetti che donano volume rimpolpando le labbra attraverso il rilascio di sostanze in grado di rigonfiare le mucose o semplicemente attraverso al creazione di un effetto ottico.

 

 

6b99d7b0c561e97d9b0a6b285da40986 

BROWS O EYEBROWS sono ovviamente le sopracciglia e il brow gel (colorato o trasparente) è un trucco che permette di fissare, intensificare il tono o correggere la forma delle sopracciglia.

 

 

 

 

Viso-Fondazione-Crema-Camouflage-font-b-Concealer-b-font-Penna-Marchio-Eye-font-b-Concealer-b.jpg

 

 

CONCEALER il mitico correttore, chi non l’ha mai usato almeno una volta? Può essere stick, in crema o liquido e cancella le occhiaie ed imperfezioni come discromie.

 

 

 

 

1KA830V10102.jpg

 

FINISH è la resa di un prodotto applicato su occhi, viso, labbra e può essere satinato, brillante, opaco, metallizzato, perlato a secondo di quanto riflette la luce.

 

 

 

 

99bce652-b3e2-4719-ad4f-918799c52401.png

 

GLOWING è un effetto brillante, sembra che la pelle risplenda di luce propria. La luminosità è data da tocchi di polveri riflettenti e dall’uso quotidiano di trattamenti uniformanti, leviganti, schiarenti. Molto usato dalle star latine, Jennifer Lopez docet!

 

 

 

Mi auguro che ora sia tutto più chiaro e che partendo dalla spiegazione di ogni singola tecnica possiate se interessate individuare quella che fa per voi e ottenere risultati a prova di make up artist!

 

 

 

 

Shirley sei impareggiabile!

CHAPEAU, SHIRLEY! UN’INARRIVABILE SHIRLEY MACLAINE CONSEGNA UN ALTRO GRANDE PERSONAGGIO ALL’ANTOLOGIA DELLE PERFORMANCE ATTORIALI DA RICORDARE.

Recensione di Giancarlo Zappoli
martedì 18 aprile 2017

66554_ppl
Non potrei essere più d’accordo! Carissime vi invito a vedere il film, non è più al cinema quindi lo potete scaricare tranquillamente e godervelo tutto d’un fiato, magari sorseggiando una buona bevanda e divorando qualche dolcetto perchè il film vi affamerà di vita, allegria e speranza!
La sinossi è semplice (tratta da mymovies):
Harriet Lauler è stata una donna importante in ambito pubblicitario ma ora vive da sola tenuta alla larga da tutti, ivi compresi l’ex marito e la figlia Elizabeth. Ciò è in gran parte dovuto al suo assoluto bisogno di controllo su qualsiasi attività e persona. L’età anziana la spinge a un’iniziativa inconsueta: intende conoscere il suo necrologio prima che sopravvenga la morte. Per far ciò assume d’imperio una giovane addetta alla stesura degli stessi sul giornale locale che lei stessa ha finanziato. Il loro rapporto non sarà semplice.
Scontata è la caratterizzazione unica che Shirley da al personaggio di Harriet anche se a ben vedere nella sua carriera ha spesso interpretato personaggi ostici o antipatici e qui devo essere sincera ed ammettere che a me sono sempre risultati molto simpatici da subito, probabilmente per quella verve e voglia di vita che li caratterizza tutti! L’interpretazione è signorile, elegante, raffinata. La sua espressività è da Oscar, le basta alzare un sopracciglio per dare significato ed enfasi ad una scena, lo stesso  vale per i silenzi opportunamente inseriti con pause ad effetto e scorci della casa con un ordine fisico che si contrappone all’immaginazione e alla ribellione del personaggio principale.
Brava la Seyfried, non è facile reggere la scena con un mostro come la MacLaine.
Altro film che vi suggerisco sempre per trascorrere un pomeriggio o una serata delicata è Elsa e Fred 
27286_big

La sinossi (tratto da mymovies):

La storia è incentrata su una pensionata di nome Elsa (Shirley MacLaine) amante del divertimento che si innamora di un vedovo (Christopher Plummer) di carattere molto tradizionalista e riservato, appena trasferitosi nel suo palazzo.

Il film è semplice, è a volte forse un pò patetico, irreale, ma i due attori sono dei mostri sacri della cinematografia e prendono per mano lo spettatore per condurlo in una tragitto poetico ricordando che anche dopo i sessanta c’è vita, gioia, allegria e un pizzico di follia, basta volerlo e crederci intensamente.

Se vi va fate anche attenzione agli outfit della MacLaine in entrambi i film, non sbaglia un colpo! Riesce ad essere sempre elegante ma mai banale. Lo stile c’è tutto!

 

Buona visione!

 

 

Gonna Midi

E’ ufficiale, la gonna midi quest’anno è irrinunciabile e a dirla tutta lo si sapeva già dato che l’abbiamo vista in passerella come accenno della collezione primaverile 2017.

In effetti è comoda, versatile, fluida (nota: questo concetto di fluidità lo ritroverete spesso, credo che suggerisca immeditamente morbidezza, scivolamento, leggerezza e mi piace pensare ad una moda che sia così e quindi adatta un pò a tutti senza dover per forza rientrare in una taglia 38 per permettersi un outfit modaiolo e di tendenza!) coinugata al tweed, jacquard, tulle, satin, lana, lamè si presta a molteplici lavorazioni quali il ricamo e la plissettatura e ad infinite fantasie alternate alla tinta unita.

Direi che possiamo pensarla nelle textures più svariate anche bouclè, benchè sia preferibile in questo caso scegliere la midi a tubino data la “pesantezza” della lavorazone del tessuto, vi ricordate il mantra Chanel? Giusto per farvi un’idea vi rimando al post della La Pencil Skirt. Sul concetto bouclè ritorneremo presto, è un evergreen e benchè non se ne veda molto in giro è vivo più che mai, rimanete sintonizzati e vedrete…

Tornando alla Midi ecco una carrellata di modelli proposti da Tu Style

collage_TuStyle-35 (2).jpg

Non trovate anche voi particolarmente delizioso l’abbinamento della midi in pizzo paillettes con maxi pullover liscio? Se è così ma temete l’effetto “gonfio” dovuto alla maglia (solitamente a me succede) optate per un maxi pullover di grana fine come il mohere o il cachemire, rimborsando leggermente la parte anteriore come in figura. Un altro piccolo accorgimento: acquistare un pullover che lateralmente abbia degli spacchetti, inserire una cintura che segnerà solo davanti il punto vita, mentre nella parte posteriore rimarrà nascosta dal retro del pullover. Se avrete un minimo di pazienza e farete qualche prova vi renderete conto che l’effetto visivo migliora nettamente e la silhouette ci guadagna.

Se volete togliervi lo sfizio da Ovs, H&M, Zara, Stradivarius, Mango trovate tanti modelli a prezzi contenuti, scelta e un buon rapporto qualità prezzo!

Per completare l’outfit: biker, ankle boots o mocassino uomo! Maxi bag o pochette a seconda dell’occasione, infine? Il vostro sorriso più smagliante!

 

C&A

Vediamo se qualcuno di voi d’acchito riesce a definire C&A? Di cosa si tratta? Non barate però! Siate sincere….

Un aiutino…..on line..vestiti….qualità…cashmere….prezzi contenuti…

download

Vi ho incuriosito? Bene allora sveliamo l’arcano: C&A è una società olandese di grande distribuzione. Qui il link così vi fate un’idea con un click. L’indumento che mi ha colpito subito è stata la tuta di cashmere da €99, perfetta per l’inverno in città o in montagna, moderna, fine e di qualità. Magari il cashmere non sarà quello di Falconeri, ma vi assicuro che è ottimo soprattutto se rapportato al prezzo. Se la tuta non facesse per voi nessuna paura perché l’offerta comprende maglieria, pullover, cardigan, soprabiti, giacche, cappotti e tanti altri capi accoglienti.

Non mancano i vestitini frou frou e anche le rouches che vanno tanto in questa stagione così come proposte dai grandi stilisti, ci sono poi gli abiti dedicati alle future mamme e qui dobbiamo soffermarci almeno con onestà perché il capitolo pre maman solitamente è triste nella moda e non rende proprio entusiaste le signore, in A&C trovate invece qualche capo di tendenza e se sfogliate le riviste di gossip riconoscerete alcune tute, alcune maglie e skinny jeans indossate anche dalle dive e starlet americane…

Taglie comode che riconoscono le forme e non le mortificano, moda dedicata ai bambini e ai neonati con capi deliziosi e sicuramente nuovi rispetto ai soliti brand che troviamo a modico prezzo un pò ovunque…e care signore sappiate che troverete i capi adatti anche per i vostri partner che potreste così coinvolgere nell’acquisto on line…

Un ultimo piccolo consiglio: non perdetevi il bomber di pailletes che indossato sopra un qualsiasi semplice abitino farà immediatamente capodanno a soli € 39, dive con un click!

 

 

Vi ricordate il rosso?

Carissime amiche vi ricordate il mio post sul  Il rosso ci porta verso la primavera   e quello Nero, rosso, grigio e bianco da vera lady  , ma anche Il rosso sta bene proprio a tutti!!!!  Potrei anche rimandarvi al post sull’abbigliamento centrato sul rosso immancabile nelle feste di natale, ma ci ritorneremo più avanti…a natale infatti non manca tanto! Ebbene che ne dite se confermiamo quello che a rigore di metodo scientifico sperimentale abbiamo potuto verificare e confermare nel corso del tempo?

Il rosso si conferma colore trend, assolutissimamente sempre di moda, che dona a tutte le donne dai vari incarnati (a volta basta scegliere la giusta tonalità per far risaltare al meglio la propria figura), molto dinamico, perfetto da festival (quindi se vi candidano all’Oscar tenetelo ben a mente, magari evitatelo solo sul red carpet o potrebbero confondervi con la passerella e non sarebbe carino)…qualche esempio? Vi accontento subito: Ecco la Kidman semplicemente divina in Calvin Klein.

 

Ma non fermiamoci qui…dicevamo della moda, ecco allora cosa ci propone la stagione autunnale 2017- Vogue docet:

Max Mara, Bonprix, Solotre, Fendi, Marella, OVS, Giambattista Valli, Tods, Mango, Victoria Beckham, Chanel, Liu Jo, AnnaRita N, Motivi, Luisa Spagnoli, Clohé, Alberta Ferretti, Prada, Oscar De La Renta, Givenchy, N21, Scognamiglio, Blumarine, Versace, Missoni, Alexander McQueen, Balenciaga, iu Miu, Celine…ecc ecc… e per finire Valentino.

Allora sarete anche voi Women in red? 😉

Rinascimento

Avete presente il brand garanzia? Si quel brand di cui ti fidi perché sai che troverai sempre l’abito o il giusto outfit che cerchi per la serata, l’evento, la circostanza o semplicemente per tutti i giorni. Ecco Rinascimento è quel brand.

Abitini bon ton, eleganti, raffinati, alcuni con una sferzata di allegria, altri sinonimo di eleganza e stile. Le linee sono di sartoria e studiate per esaltare la femminilità senza pregiudicare o mortificare le forme. Ai tubini aderenti si affiancano i modelli morbidi quasi fluidi e i tessuti sia nelle fantasie che nelle geometrie si rivelano alleati preziosi per esaltare anche la figura latina rendendo femminile anche una figura androgina.

Le sfumature ci sono tutte, a parte il nero e i colori must have, si possono trovare fantasie e tinte davvero nuove o riviste come questo canna da zucchero, provate ad immaginarvelo con una decoltè gioiello e una pochette argento, magari per una cerimonia. Anche il modello in Satin rose con fiocco a contrasto è molto ladylike e adatto per giornate importanti quali Comunioni, Cresime, Battesimi, Matrimoni.

…ed ancora..

Alcuni di questi modelli sono portabilissimi con l’anfibio o  il biker  e l’effetto sarà più rock, più aggressive. Il modello a tunica in crepe con collo in pelliccia sintetica è perfetto per una serata romantica e portato con stiletti  e bag Hermes style (vedi a lato).Authentic_Hermes_Black_Box_Leather_GHW_Kelly_Bag_30_Hermes_Black_Box.jpg

Rinascimento lo trovate nei migliori negozi, io ho la fortuna di avere una boutique che ne vende i modelli proprio sotto casa, per chi volesse più spazio può recarsi al Centro di Arese, al nuovo store all’Orio Center di Bergamo, in via Torino a Milano o cercare nel sito direttamente il centro più vicino.

Buono shopping!

 

Il biker ci accompagna sempre

Il primo post moda della nuova stagione deve essere proprio stiloso, forte e impressive…diamo il benvenuto ad un capo che sta bene a tutte noi! Nessuna esclusa: il biker new collection qui proposto nel modello di Primadonna Collection.

images (31)Ce ne sono anche di altre marche (Pittarosso, Scarpe &Scarpe, Matisse, Musse & Cloud, ecc) in pelle o ecopelle, la maggior parte hanno come tratto distintivo la cerniera come elemento decorativo della parte terminale del gambale, ma se ne trovano anche senza. Con le fibie nere su nero o in metallo, con alcune borchiette in rifinitura della piantana o in pelle liscia.

Questo biker a differenza dei soliti modelli tagliati in orizzontale sulla gamba ha una profilatura obliqua e da l’effetto di slancio rendendolo particolarmente adatto a tutti soprattutto a chi non ha una gamba perfetta (quasi tutte noi) o slanciata (io di sicuro data la mia statura!). Adorabile con i vestiti anche a sottoveste o gli shorts, indossabile quindi anche nella bella stagione per un effetto moda…..Perfetto con pantaloni o leggins. download (32)

 

Per chi amasse le borchie e volesse un altro mini biker molto stiloso ecco a voi il modello Bata. Anche in questo caso ne trovate di simili in tutti i negozi sopracitati. Qui però dobbiamo ricordare che adattissimo ai pantaloni, se abbinato ai vestiti o alle gonne può avere un effetto di accorciamento della gamba e dellafigura essendo uno stivaletto che taglia alla caviglia e penalizza lo slancio. Se lo si vuole abbinare all’abito il mio consiglio è di sceglierne uno dalla linea morbida magari a trapezio che riproporzioni la figura e controbilanci l’effetto taglio dell’ankle boot.

Che ne pensate? Mica male come primo acquisto autunnale, no?! 🙂