TommyXGigi e Grazia

download.pngSono stata invitata dalla mitica rivista Grazia (che ringrazio di tutto cuore) alla sfilata di TommyXGigi presso la Rinascente di Milano che si è tenuta sabato 17 settembre nel pomeriggio.

Il fatto: la supermodella Gigi Hadid il 2 settembre ha lanciato la collezione TommyXGigi che è nata grazie alla collaborazione con il brand Tommy Hilfiger, di cui la fanciulla è ambasciatrice mondiale. La super modella ha poi preso parte alla fiera della moda Bread & Butter by Zalando a Berlino presentando proprio la collezione TommyXGigi. All’evento era possibile acquistare seduta stante grazie a touch-screen digitali interattivi tutti i capi proposti nell’esatto momento in cui sfilavano sulle passerelle.

La collezione TommyXGigi è quindi visibile e disponibile sul sito tommy.com e su Zalando.com.  I capi sono stati presentati in passerella per la prima volta il 9 settembre durante la settimana della moda di New York  riscuotendo il solito immancabile successo e sono finalmente arrivati a Milano lo scorso sabato.

Gli outfit rispecchiano appieno lo stile classico e contemporaneo del brand americano, reso però più veloce, fresco, smart. Tommy e Gigi riprendono i canoni classici dello stile navy e li strapazzano un pò per renderli attuali e glam. Quindi partendo dal look marinaresco aggiungiamo pelle, lana, chiffon,  un tocco di militare nello stile e la collezione è servita.

Inutile sottolineare la qualità dei tessuti e pellami, da sempre eccellente.

Non mi resta che ringraziare nuovamente il settimanale che mi ha invitata e che da sempre è in primissima linea per raccontarci tendenze e glam dandoci consigli e ottimi spunti! Grazia

 

Annunci

E ancora shoes shoes shoes!

Le scarpe sono una passione e come tutti sappiamo un simbolo da tempo immemore basta pensare a Cenerentola e tutto sarà chiaro. La collezione autunno invenro 2016/17 propone veramente scarpe da sogno, di fatti chiamarle scarpe appare riduttivo.

Un trionfo di velluto, perle inserite nei tacchi, glitter e ricami ovunque, broccato e pietre preziose, frange, strass, cinturini, borchie, pellami che scomodano coccodrilli e pitoni, insomma un panorama a oltre 360 gradi se mi concedete l’espressione.

Naturalmente anche gli stivali, ankle boots, beatles e sneakers si ritagliano un ampio spazio, ma al momento mi concentrerei solo sulle scarpe per dedicare loro un post a parte.

cover-scarpe-con-tacco-i-modelli-protagonisti-dekstop

Nell’immagine che qui vi ripropongo (presa dal fantastico settimanale Grazia) potete averne un accenno, ma se volete immergervi nel mondo totalizzante e rimanere veramente a bocca aperta fate un giretto alla Rinascente di Milano, al terzo piano sarete catapultate direttamtne da Jimmy Choo, Rene Caovilla, Miu MIu, Gucci, Valentino, Dries Van Noten, Isabel Marant, D&G, Marc Jacobs, Balenciaga, Prada, Malone Souliers, Tod’s, Saint Laurent, Lanvin, Marni, Oscar de la Renta, Roger Vivier, e tanti tanti altri.

E’ evidente che come veri e propri gioielli questi accessori non sono proprio a buon mercato, ma se studiate bene i modelli e scegliete quello più adatto a voi e ai vostri outfit avrete poi la possibilità di cercare modelli simili magari low cost grazie a marchi e brand che propongono moda economic friendly. Li potete trovare sui siti più famosi o nei megastore come H&M, Zara, Stradivarius, Mango, Pittarello, Tendenze, Scarpe & Scarpe, bata e tanti altri ancora…

Allora siete pronte alla caccia?

Il tranch coat è evergreen

Benritrovati tutti, avete visto che giornata strana oggi? Stamattina pioveva alla grande ora è uscito il sole almeno a Milano e la temperatura si è divertita un sacco a scendere per poi risalire…..va bene…forse qualche idea che ci stiamo lasciando definitivamente l’estate alle spalle dobbiamo pur farcela…e in tema di confidenze vi dico che a me l’autunno piace tantissimo quindi sono pronta ad accogliere la stagione entrante a braccia a perte e ad armadi rivisti…partendo dall’evergreen di sempre: il soprabito.

Chi non ne ha posseduto uno in vita sua? Chi non ha visto film memorabili con dive d’altri tempi che indossavano il soprabito a vita strozzata? Chi non ha perso lo sguardo in alcune vetrine di Burberry rimirando il mitico ed unico modello tranch coat che ha fama planetaria? Ecco magari scendendo di diversi livelli e accontendandoci di riproporre lo stile pur senza vendere reni e altre parti del corpo possiamo individuare alcuni modelli a nostra portata e fare un figurone!!! cappotti-burberry

Sicuramente il soprabito è un capo immancabile nel nostro guardaroba, è un peso light e ben si sposa alle esigenze del passaggio di temperatura e di stagione, si abbina perfettamente a qualsiasi outfit si indossi e conferisce sempre e in ogni caso un’aria raffinata ed elegante. Portato semplice, con una pasmina o una cappa sopra, abbinato alla decollete o allo stivale, personalizzato con cintura o lasciato aperto vi offre variabili da non sottovalutare. Lo si può scegliere neutro o farsi tentare dal colore purchè lo si possa poi abbinare con gusto agli altri capi che si indossano. Pensate che Patricia Field, dea Hollywoodiana che cura gli outfit di film come Sex and the city e il Diavolo veste Prada, ne ha fatto indossare uno persino a Merryl Streep in una scena del film...

E chi non ricorda Audry Hepburn in Colazione da Tiffany? Ok credo di non dover aggiungere altro, buon tranch coat a tutti! 😉

Tinte forti per labbra e unghie

Non so se ve ne siete accorti ma il trend di stagione, e mi riferisco a quella entrante che sa di cioccolata, foglie colorate che si adagiano sui marciapiedi, venticello e brezza fresca che viene dal nord e via così, vede protagonisti per labbra e unghie i colori dark. 

Questi colori vanno sapientemente utilizzati perchè basta il minimo errore e dal raffinato si passa al trash senza nemmeno rendersene conto. Immagino che sia chiaro a tutti come stendere uno smalto trasparente sia facile mentre cimentarsi con un borgogna diventi leggermente più complesso.

tendenze-unghie-dark-autunno-inverno-2016-2017-desktop

Partiamo dalle unghie: bordeaux, vinaccia, rosso sangria, rosso sangue, rosso tendente al nero (qualche anno fa unos malto di Chanel spopolò in materia), marrone scuro, nero, grigio fumo di Londra, verdone, blu notte, i colori nelle nuance più scure e intriganti sono must rigorosi che devono essere sapientemente stesi con le tecniche opportune quindi stando bene attenti alle cuticole, rispettando un minimo spazio millesimale dalla lunula e con una stesura lineare mai sovrapposta. forma-unghiilor-trend-sau-preferinta011

Dobbiamo ricordarci di stendere prima la base, lo smalto e un fissatore. I colori possono essere lucidi o opachi, in quest’ultima opzione si deve ricorrere ad un prodotto opacizzante, in commercio se ne trovano diversi.

Per le labbra la scelta si propone tra le varie tonalità del rosso e del burgundi, del viola e del rosso sangria e con texture facilmente stendibili utilizzando direttamente il lipstick o più sapientemente con un pennellino come  fanno i migliori make up artist che con svariati tutorial ci spiegono come fare per avere un effetto a prova di red carpet!

I miei consigli sono i seguenti: se non siete brave nella stesura dello smalto provate a seguire alcuni tutorial e fate qualche esperimento, se proprio non riuscite optate per colori essenziali e basici neutri affinchè eventuali difetti non si palesino in maniera inopportuna.

Per le labbra abbinerei ad un rossetto strong un maquillage light per gli occhi per non appesantire il tutto e porterei con me uno specchietto per monitorare ogni tanto la tenuta, garantita sicuramente dai rossetti di alta qualità, ma si sa fare un check ogni tanto è meglio 😉

 

Doris, Carla Signoris e Ellen De Generes

Alla ricerca di Nemo è stato un campione di incassi a suo tempo e ci ha fatto conoscere il protagonista, il suo papà e soprattutto la mitica Doris, la pesciolina che soffre del disturbo di perdita della memoria a breve termine.

download-24

Doris è un esempio da seguire perchè vive secondo il mantra della felicità che si cardina sui tre sommi principi dell’ottimismo, della perseveranza (anche dovuta al suo parziale scollamento dalla realtà che la circonda in modo convenzionale) e della totale apertura mentale o pazzia positiva come la si vuol definire.

Per la pesciolina blu tutto è possibile e difficilmente c_2_articolo_3013431_upiimageppvede ostacoli benchè ce ne siano ovunque e siano anche molto complessi, al ritmo del “zitto e nuota…” canticchiato magistralmente spesciolazza (si potrà dire?) per gli oceani, diventa amica degli squali e scambia  i pesci lanterna per abat- jour. Perdersi e vivere in allegria costantemente potrebbe essere un mantra da condividere se fosse possibile, ma non è proprio così. Certo da Doris qualcosina possiamo cercare di imparare 🙂

Intanto mi complimento con la straordinaria Carla Signoris che le presta la voce e contribuisce notevolmente a darle quel carattere unico e quel guizzo di svampitezza così delizioso e reale. La voce made in USA è di Ellen De Generes, altra donna tosta, volto cool della tv americana che ha costruito una carriera contando unicamente sulle proprie forze e ammettendo la propia omosessualità facendo outing nel 1997.

alla-ricerca-di-nemo-ellen-degeneres-torna-a-doppiare-doris-249319_jpg_363x200_crop_q85

Una pesciolina super tosta, due donne di carattere, attrici e comiche che sono brave brave brave e un film in uscita che farà divertire grandi e piccini!

Buona visione allora! 🙂

VOGUE Fashion Night ’Hashtag ufficiale della manifestazione sarà #VFNO2016

Ciao a tutti e benritrovati di lunedì….

Settimana ricca di emozioni, dalla riapertura della scuola per la quale facciamo gli in bocca al lupo a tutti i nostri ragazzi ad eventi di grido per il mondo moda che celebra il fashion, il glamour e il commercio a tutto tondo.

1468568300_13731573_1662266550761795_4784593495261520917_n

Il 20 settembre Milano sarà protagonista con la Vogue Fashion Night, grande evento mondano che unisce sacro e profano visto che grazie alla collaborazione con il Comune di Milano, quest’anno si potrà nuovamente contribuire alla ricerca dell’Istituto Monzino sulle malattie cardiovascolari.

L’appuntamento è ghiotto per gli addetti e non, saranno coinvolti centinaia di negozi e le più importanti griffe con le boutique di maggior prestigio, si potranno fare acquisti in un’atmosfera magica e ricca di stimoli ed eventi, caratterizzata da mostre, eventi e party.

“Vogue Italia in partnership con Fashion Film Festival Milano realizzerà dieci fashion film dedicati a dieci brand italiani e realizzati da dieci giovani registi di nuova generazione nel panorama internazionale. «Una ottava edizione che rafforza il profondo legame tra Milano, la Moda e il mondo del Commercio facendo partecipe di questa festa tutta la città, i cittadini e visitatori» afferma Cristina Tajani, assessore al Commercio, Attività Produttive Moda e Design.” (da Il Messaggero).

I milanesi accorreranno per godersi appieno una “Milano da bere” e voi ci sarete?

Allure

Ciao a tutti, da qualche giorno mi ritorna in mente il concetto di Allure il cui significato letterale va ritrovato nel portamento o andatura, ma nel tempo è traslato a significare eleganza, fascino e qualcosa di più. Lo troviamo negli articoli di moda e in quelli dove si parla delle dive quelle vere di Hollywood avvolte da quel mistero che solo negli anni passati si aveva, mancando internet e le forme di comunicazioni così sviluppate, le dive restavano avvolte in una sorta di alone segreto.

Bene mi sono resa conto che possiamo trovare Allure anche intorno a noi con maggior frequenza di quanto pensassi, provate per un momento a pensare a quelle persone che incontrate e calamitano il vostro sguardo per la gestualità o per come indossano anche un semplice paio di pantaloni o un vestito e per lo charme che esprimono e riescono a sembrare speciali, magari solo a voi, ma è così. Anche attraverso la voce può succedere e rimanerne affascinati. Ecco vi confiderò che a mio parere nel mondo dei famosi rientrano in questa categorie it girl, attrici e attori come Sienna Miller e Jessica Alba, Helen Mirren e Judy Dench, Merryl Streep ed Emma Thompson, l’immensa Audry Hepburn e la mitologica Marilyn Monroe come il compianto Alan Rickman, Bruce Willis, Pierce Brosnan, Sean Connery, David Niven, Cary Grant e via a seguire.

Ne rientrano anche la signora che ho visto oggi al tavolino di un bar di Monza, con capelli raccolti, vestita di nero e con una catenina d’oro semplice con una mezza luna e dei bellissimi anelli portati con classe, si divertiva con le amiche e lo faceva magnificamente.

Guerraepace.jpgLasciatemi includere Angela Lansbury nella sua interpretazione della Signora Jessica Fletcher di cui adoro l’Allure dell’intelligenza e della eleganza, rimandando anche ad un certo Hercule Poirot e all’integerrimo Sherlock Holmes, poco importa se sono personaggi di letteratura, come Pierre Bezuchov di Guerra e pace o Elizabeth di orgoglio e Pregiudizio, io l’Allure lo vedo in tutti loro, magari non declinato nel portamento, ma nel modo di ragionare, di esporsi, di essere e vivere, anche se attraverso le pagine di un semplice romanzo.

download-2  E’ indubbio che la moda sia permeata da Allure e il fascino che esercitano su di noi borse, scarpe, foulard, abiti cappe e il restante tutto ne è una sorta di riprova, senza dimenticare la cosmesi e Chanel che da sempre è all’avanguardia ha dedicato al concetto di cui sopra persino un profumo.

Infine luoghi e panorami possono essere così ricchi di Allure da togliere il fiato o provocare emozioni fortissime e indimenticabili che a differenza di oggetti e materie concrete sono inviolabili quando custoditi nei nostri cuori come ricordi. Io ne ho impressi nella memoria alcuni e li ho trasformati in pensieri felici ed è a loro che mi aggrappo quando qualcosa non va!

download-3

Che Allure possa anche significare magia? Può essere…decisamente…

Parques-da-Disney-A-magia-mora-aqui.jpg