Eye Strobing

vapour-strobing

Buongiorno carissimi, siamo quasi nel fine settimana evviva!!!

Vi propongo di concentrarci su un termine che non tutti conoscono, ma svelato potrebbe davvero cambiare il look di molte di noi! Siamo nel mondo cosmesi e ci riferiamo alla tecnica dell’eye strobing, ovverossia quella particolare modalità di usare il trucco per illuminare l’occhio attraverso gesti precisi e definiti, vediamo come:

si utilizzano ombretti in polvere o matite o eyeliner ombretti lucenti e quasi metallizzati per creare punti luce oro e argento nella parte interna dell’occhio per poi procedere con applicazioni sul resto della palpebra per un effetto scintillante che di certo non può passare inosservato.

La tecnica conquista facilmente perchè dà importanza all’occhio e ne mette in risalto la naturale bellezza riuscendo, quando è il caso, ad enfatizzare la forma dell’occhio stesso e a dare maggior risalto allo sguardo, particolarmente indicato per chi ha occhi piccoli o un pò infossati. Ecco che ancora una volta il trucco ci aiuta e nello svelare le tecniche che hanno conquistato celebrities e vip a tutto tondo, oltre che i loro sguardi naturalmente (e se volete una prova vi sarà sufficiente soffermarvi sui trucchi realizzati per le dive in passerella al Festival del Cinema a Venezia in corso in questi giorni) i visagisti scelgono polveri minerali dalle nuances più cool che sapientemente mescolano tra loro o prediligono da sole a seconda dell’effetto desiderato e creano fascino! Vi ricordate quando parlavo dei  bagliori metallici in riferimento ai capi di abbigliamento? Scarpe incluse? Beh ecco che qui li ritroviamo alleati per rendere i nostri visi seducenti e particolarmente glamour, o più semplicemente ci vengono in aiuto per correggere qualche difetto e farci sembrare più belle attraverso un alleato come il trucco che da tempo immemore accompagna le donne nell’arte di rendersi più attraenti, i libri di storia ce lo insegnano da sempre!

L’eye strobing come abbiamo spiegato si realizza concentrando la luminosità nell’angolo interno dell’occhio, ma ne è concessa anche l’applicazione a tutta palpebra, purché si usino le texture giuste evitando ombretti perlati a favore di texture minerali dalla cangianza sobria e più facile da stendere che ci evitano l’effetto impiastricciato. L’effetto che vorremmo ricreare infatti è quello della seta e dell’organza, delicato, sofisticato, etero.

primero.jpg

Fondamentale alla base è il primer che va steso sulla palbebra facendo attenzione a non massaggiare sull’incavo dell’occhio perchè la lacrimazione potrebbe risentirne. Piccoli gesti delicati e se avete voglia date un’occhaita a qualche tutorial, in rete ce ne sono tantissimi, scegliete quelli dei visagisti più preparati e vedrete che con pochi gesti diventerete bravissime!

Tutto chiaro? Sono certa che sarete bravissime, basta un pò di pratica.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...