Shoes addict

Non è scorretto pensare che noi donne potremmo venderci la nonna per alcuni tipi di scarpe, con tutto il rispetto possibile per la progenitrice che ci capirebbe pure!

manolo-blahnik-something-blue-satin-pumpsA questo aggiungiamo che le scarpe sono il leit motiv oltre al sesso naturalmente di una delle più famose serie tv quali Sex and the city, Manolo Blahnik deve la sua fama planetaria proprio a Sarah Jessica Parker e amiche… si veda il modello a lato 🙂

Non basta? Ok permettetemi di ricordarvi come Cenerentola sia divenuta famosa perdendo una scarpetta di cristallo, che ovviamente aveva il tacco!

Adesso le scarpe sono un universo infinito: tacco alto, tacco basso, ultraflat, con lacci, senza lacci, con zeppa, con stiletto, con tacco largo, stretto, kitten heels, bumb, pump, decollete, sabot, sandali, sneakers, open toe, ecc ecc….potremmo dilungarci con la categoria stivali e…ma fermiamoci qui…provvederemo in futuro… 72_m.jpg

Ora la notizia è la seguente: a prescindere dall’amore spropositato che provo per le scarpe con i tacchi (evviva le tacchettine da Il diavolo veste Prada, la citazione è d’obbligo: “..le chiamano tacchettine per il suono dei tacchi a spillo sul marmo dell’ingresso, fanno così: “tactactactac”) e all’incoscienza con cui ho affrontato anche il ponte tibetano dei piccoli con i tacchi inseguendo mio figlio al parco giochi….quest’anno il panorama fashion è abbastanza allargato e comprende si le mie adorate, ma anche modelli easy e confortevoli alla portata di chi ama l’andatura a non più di qualche centimetro da terra.

Via quindi ai sandali smart di stagione col tacco indossabile anche da chi non è amica dell’equilibrio, magari dotati anche di cinturino alla caviglia o frange e dettagli metallici…

Poi le decollete che da sempre rappresentano il genere preferito dal genere femminile perché appunto sono femminili, chic e, diciamolo, ci rendono subito sexy! Imprescindibili in moltissimi look, da giorno fino alla sera! Per l’estate 2016 i modelli gettonati sono quelle stringate, con lacci e cinturini da allacciare alla caviglia, senza dimenticare le evergreen nere o cipria, perfette per ogni occasione!

Decolletees-color-carne-come-si-portano-per-la-primavera-estate-2016_oggetto_editoriale_850x600.jpg

Ma attenzione attenzione: quest’anno la sorpresa sono i Sabot, ripescati dalla moda in auge qualche anno fa…perchè lo sappiamo tutto ritorna 🙂 si chiamano anche mules o sandali criss-cross cioè con intreccio e hanno i seguenti pregi:

  • stanno bene con tutto
  • “in” giorno e sera
  • sono la novità per le fashioniste convinte
  • nei colori metallici non hanno rivali

Ecco il tema scarpe sarà sicuramente ripreso in più articoli anche in futuro state serene, intanto se vogliamo coniugarci al pragmatismo possiamo andare a rileggerci i suggerimenti già postati in tema di storage.  🙂

Annunci

Massimo Dutti e la Spagna in arrivo a Roma

Roma---Galeria-Colonna-May-835Ciao amici, oggi un’informazione di servizio perchè il fashion è anche commercio e se Massimo Dutti, noto brand spagnolo arriva a Roma e apre un megastore raffinato per tutte le linee di servizio con un esclusivo servizio customizzato per l’uomo, beh và indiscutibilmente condiviso via social!

Partiamo da qualche cenno “sotico”: Massimo Dutti è si un nome italiano, ma il brand è spagnolissimo, azienda fondata nel 1985 e rilevata dal gruppo spagnolo Inditex (stesso gruppo di Zara e Stradivarius ) nel 1991 si caratterizza per uno stile maschile sobrio e clean, una moda dedicata all’uomo che non ama i fronzoli, ma un outfit di qualità che si aggiorna e si mantiene moderno pur con una classicità fuori dal tempo. Nata come azienda di fashion dedicata all’uomo dal 1992 un team si è dedicato al mercato femminile creando linee urban chic contemporaneo e nel 2003 si è partiti con la line Ragazzi & Ragazze. Infine da settembre si è inaugurato lo shopping on line che ovviamente non poteva mancare!

L’azienda è cresciuta e questo ci piace in un mercato che a volte subisce la crisi e fatica, arrivare ad impiegare 4.000 lavoratori è un successo che ci piace condividere! Oggi l’azienda ha oltre 512 negozi in 47 paesi ed è giunta a Roma dove a pochi passi da Via del Corso e precisamente in Galleria Alberto Sordi ha aperto il proprio flagship su 3 piani con un design raffinato che spazia dal bianco al wengè e dove si offre il servizio di Pesonal Tailoring per cui i clienti sonon invitati a scegliere il loro fit preferito per poi personalizzarlo a 360° scegliendo tra oltre 150 tipi di tessuti di alta qualità vs abiti, cappotti, camicie e gilet.

Se vi capita di essere in zona, date un’occhiata e fatemi sapere cosa ne pensate 😉