Michelle Obama, stile da vendere

Ve ne sarete sicuramente accorti dato che il mandato di Barak Obama è a termine e la lotta per la sala ovale impera tra Hillary Clinton e Donald Trump, ma nelle varie testate giornalistiche compaiono foto, filmati e ricordi della favola degli Obama e sicuramente colei che maggiormente attira l’attenzione è Michelle. Non mi soffermo sull’intelligenza di questa donna che è palese, ha saputo vivere la favola della Casa Bianca con eleganza alla mano e un mood che ce la fa sentire vicina, una di noi.

Ritornando all’immagine, nello scorrere le foto rubate o ufficiali si denota sempre uno stile clean e rigoroso che però è tutt’altro che noioso, arricchito da colori anche cangianti, mise movimentate arricchite da particolari e dettagli che richiamano stile e glam senza mai esagerare. La scelta degli outfit è chiaramente volta a far risaltare la figura, sempre composta e perfettamente a suo agio nelle varie cerimonie e impegni ufficiali. Lo stile è variegato, dalle fantasie geometriche a quelle floreali nei toni accesi del blu, rosso cupo, bordeaux, verdone e giallo…

Il mood è causal ma sempre trendy e giovanile, i tailleur non sono mai ingessati e rigidi ma impreziositi da spolverini e cache coeur dai toni decisi, non disdegna gli outfit low cost e si permette spesso un piccolo gesto di vanità, ci avete fatto caso? Avendo le braccia toniche e ben disegnate, con maggior frequenza indossa tubini o scamiciati che lasciano le spalle scoperte, può permetterselo e riesce comunque ad essere sofisticata con uno stile che può ricordarci un pochino Jacky ma si mantiene a sè in maniera definita.

Nota: fate caso anche agli smalti scelti da Michelle, spesso accesi nelle tonalità anche del verde, blu, bianco e giallo! Questo denota sicurezza di sè e voglia di mettersi in gioco a prescindere dal ruolo. Ci piace e ci conquista 🙂

Infine permettetemi di sottolineare che la first lady è alta e questo la aiuta sicuramente nell’indosso, ma non è magrissima e quindi ci piace ancora di più perchè ci consente, volendo, di rubare qualche idea al grido liberatorio di “viva le forme!”

Annunci

L’anfibio 365 gg.

$_32

Ok sapete che facciamo, approfittimao del periodo estivo per una confidenza….amo l’nafibio e vorrei giusto giusto essere qualche cm. più alta per poterlo indossare con maggior disinvoltura…

Mi piace abbinato ai jeans, alla mini, agli abitini che cadono leggeri in voile o seta per sdrammatizzare il look e renderlo meno ingessato…mi piace con i leggins e con gli short..

Allo stato attuale ne possiedo diversi: nero d’ordinanza, nero con borchie a forma di croce, bordeaux Dr. Marten’s, in canvas, in cuoio, nero imbottito ed infine uno color neutro arricchito da altre borchiette geometriche…quest’ultimo è stato amico di viaggi e vacanze e fidato compagno di alcune camminate epocali all’interno di Eurodisney (penso che avrò fatto centinaia di km nel corso di quel viaggio!).

Secondo voi cosa porterò con me a Formentera? Bravi bravi bravi, avete indovinato!

Fashion è anche professionalità

Lo scorso week end sono stata ad Alassio e facendo un giretto nel famoso budello mi sono fermata da Sisley perchè attirata da un jeans in vetrina, sono entrata ho visto che il jeans era a vita alta e l’ho scartato, la commessa molto gentile mi ha fatto vedere altri modelli tra cui Istanbul che mi è piaciuto moltissimo, peccato che non ci fosse la taglia giusta….

images

A distanza di qualche giorno tornata a Milano ho pensato di fare un saltino a Monza e passeggiando mi sono ritrovata di fronte a Benetton Sisley, sono entrata e ho cercato il jeans Istanbul. Non solo ho trovato il jeans ma ho avuto il piacere di imbattermi in commesse molto gentili e nei validissimi consigli del vicedirettore Emanuele che con garbo e professionalità mi ha suggerito la taglia migliore spiegandomi che il modello scelto si sarebbe facilmente lasciato andare dopo poche ore di indosso, mi ha invitata a lavarlo senza usare ammorbidente e a non stirare il capo per garantire una resa migliore.

download

Ormai mi conoscete un pochino e sapete che solitamente faccio acquisti in diversi negozi e centri commerciali e spesso fatico a trovare una vera professionalità, magari tanta buona volontà, allegria, giovinezza ma poca esperienza. Autentica professionalità e competenza maturata in anni di lavoro non sono virtù facili in cui imbattersi. Emanuele, con pregresse esperienze da Lanvin e altri mega store, le possiede e con la capacità di rapportarsi col cliente mi ha dato i giusti consigli per essere maggiormente soddisfatta del mio acquisto. Tornerò in quel negozio quando dovrò acquistare qualcosa perchè è sicuramente più piacevole dedicarsi allo shopping mentre qualcuno sa prendersi cura di te.

In rispolvero il velluto….

Trend-velluto

Ciao amiche, siamo in piena estate e ancora in fase di saldi ed affari più o meno conclamati e proprio per far spazio ai nuovi acquisti può capitare di sistemare gli armadi per liberarsi di capi che sono ormai tramontati o che non rispecchiano più la nostra personalità o le nostre forme….ottimo ma bisogna fare attenzione: se vi capita di trovare nella cabina armadio qualche capo in velluto non gettatelo, valutate bene se lo potete ancora indossare perchè la tendenza per l’autunno vedrà proprio il velluto primeggiare col broccato e il vernice...Ricordate anche che il velluto non aiuta a snellire la figura quindi più i colori sono scuri e le linee morbide, meglio è….Il velluto inoltre non necessita di tanti orpelli quindi nel ricreare l’outfit perfetto scegliete la regola: less is better!

moda-donna

Maniche lunghissime, pull oversize e dolcevita portati sotto i vestiti sono gli altri must di stagione che andranno ovviamente coniugati con i nostri ritmi di vita quotidiana e la portabilità che possiamo riconoscere a noi stesse per location, contesto, vestibilità, stile e voglia di mettersi in gioco 🙂

Quando meno te lo aspetti…

Ciao a tutti e benritrovati 🙂 locandina

Vi è mai capitato di rivedere un film e sentirvi a casa? A me si più volte…proprio stasera per esempio su La 5 è stato trasmesso un film con Kate Hudson che avevo visto anni fa, ma l’ho rivisto volentieri perchè:

  • lei mi piace molto come attrice, mi divertono le sue espressioni
  • nel film c’è anche quel bel ragazzo di John Corbet (vi ricordate il fidanzato tenero di Carrie in Sex and the City?) che rappresenta l’uomo ideale più o meno…
  • nel film ci sono altri attori davvero in gamba come Helen Mirren e Hector Helizondo (gran caratterista!)
  • c’è la necessità di mettersi in gioco, gli errori, i tentativi di far bene, le cadute e le rimesse in pista magari malandati ma più forti di prima…
  • c’è la voglia di capirsi e di conoscersi
  • ci sono i litigi ed i confronti
  • c’è il rapporto tra sorelle, che non conosco…
  • c’è NY, Manhattan, il Queens…

Se vi capita, date un’occhio…non è un film con tante pretese, ma può farvi trascorrere qualche momento spensierato, magari favorendo anche qualche piccola riflessione…

Ok se mi dite cosa avete pensato voi…vi dirò cosa ho pensato io 😉

 

 

 

 

Glasses..specchio specchio delle mie brame…

Ciao gente, prima di fiondarmi al mare per un we di sole e relax (spero!!!!!! dita incrociate di mani e piedi!!!) vorrei scrivere un piccolo post sugli amici occhiali che da sempre ci proteggono dal sole, ci aiutano a vedere quando abbiamo problemi di diottrie e ci fanno sentire vere dive, ci aiutano a nasconderci quando ne abbiamo bisogno e proteggono la nostra tristezza quando il mondo è felice e noi no…

occhiali-da-sole-estate-2014-670870_H225629_L.jpg

Forme classiche e rigorose si alternano ad originalità e ironia, spopola il colore e le lenti riflettenti e cangianti sembrano tanti specchi in cui si proiettano le immagini che vediamo.

Scegliamo ciò che ci piace di più senza problemi, tra ritorni in auge, vintage, moda, classicità e star del momento direi che i fondamenti per un buon investimento sono i seguenti:

  1. scegliere l’occhiale che meglio si sposa al vostro volto, tra tutti i modelli in auge troverete sicuramente quello perfetto per voi che esalta il vostro aspetto e minimizza i difetti dei lineamenti (se ne avete….)
  2. verificate che il prescelto sia marchiato CE e che dichiari la protezione dai raggi nocivi del sole, infatti l’occhiale deve essere fabbricato secondo le regole stabilite dagli organismi comunitari, a significare lenti che assorbano il 100% dei raggi UV e fino al 96% del violetto/blu.
  3. la scala di protezione dai raggi nocivi va da zero (nessuna filtratura) a 5 (schermatura massima, inadatta per la guida), generalmente le filtrature più vantaggiose risultano quelle comprese fra 2 e 4.
  4. se potete optate per una montatura più ampia, quest’anno vanno alla grande quindi sarete assolutamente fashion…l’ampiezza estende la protezione del campo visivo e fa da barriera.
  5. fate attenzione ai materiali con cui è fabbricato l’occhiale, se risulta pesante diventa poi difficile e fastidioso indossarlo…oggi esistono materiali di assoluto confort e leggerissimi.

Non vi tedio oltre ma vi ricordo che tutto questo è fondamentale per evitare l’insorgere di patologie che si possono manifestare anche negli anni e portare a gravi danni, quindi tenete ben presenti le regole prima di procedere all’acquisto! Fashion è anche e soprattutto stare bene, quindi armiamoci delle corrette informazioni e buon acquisto a tutti!!! 🙂