Emily Blunt, il diavolo veste Prada e Fred Leighton

emily_blunt.jpg       download (1)

Uno dei film che mi è piaciuto di più è Il diavolo veste Prada, abbastanza normale direi se si considera che sono veramente abbagliata dal fashion in ogni sua parte.

Nel film gli abiti erano fantastici, tralasciando un momento il personaggio interpretato da Anne Hathaway che indossa molto Chanel e Valentino, e qui ci si inchina, e di Merryl Streep (strepitosa come sempre) che indossa molti abiti vintage mescolati per creare uno stile unico e difficilmente riconducibile ad un unico stilita, mi soffermo sulla rivelazione del film e cioè su Emily Blunt sapientemente vestita da Patricia Field per lo più con abiti Vivienne Westwood. Particolari, con foggia ricercata quasi underground e al di fuori della moda, creano loro una moda a sè. Basta vedere l’outfit della prima scena (la prima fig. in alto a sinistra) o quello successivo mentre Emily spiega la “religione del book” a Andy e quelli a seguire. Magnifico il rosso dei capelli che fa da contrasto ai colori scuri scelti per i vestiti che si distinguono dal nero e quindi via ai verdoni, ai viola, ai grigi  ecc. Una bella alternativa al classico re nero che alla fine rischia di diventare anche monotono. Trucco e parrucco perfetti, manicure di tendenza assoluta, mai volgare ma di carattere: nella prima scena di Emily lo smalto è viola scuro.  Anche i gioielli sono meravigliosi soprattutto quelli indossati da Meryl Streep: sono di Fred Leighton. Gioielliere unico nel suo genere che si declina soprattutto al vintage, pensate che Milena Canonero, quattro Oscar per i costumi e in totale ben nove nomination (e anche qui mi inchino) ha fatto indossare alla sua Maria Antonietta con Kirsten Dunst alcuni pezzi della collezione di diamanti appartenuti alla corona francese che solitamente sono esposti a Soho House. Vedete nell’immagine sotto alcune collane d’oro vintage indossate da Meryl Streep.Anche Stanley Tucci, che nella vita è felice marito della sorella di Emily Blunt, indossa un anello Leighton, magnifico!!!!

Tornando alla Blunt io l’ho trovata fantastica, ha reso il personaggio in tutte le sue sfaccettature arrivando quasi al comico e trasmettendo il pathos del mondo della moda che non va mai ridicolizzata considerando il business che porta con sè. Espressioni, battute, sorrisetti e ammiccamenti come quelli nella scena con Gisele Bundchen che appare come una delle tacchettine, forse l’unica amica di Emily nel film. Fateci caso se vi capita di rivederlo.

Che dire? Tornerò sul film perchè foriero di tantissimi spunti su cui riflettere…

the-devil-wears-prada_atouchofbold.com

Annunci

Evviva Donnavventura

C_4_articolo_2093652__ImageGallery__imageGalleryItem_16_image  Dando uno sguardo al tempaccio in corso la mente vola ai Caraibi e a qualsiasi parte del mondo dove il sole la fa da padrone e per farlo prende un passaggio da Donnavventura e dai magnifici reportage che di settimana in settimana sono stati proposti su rete 4.

Vorrei dire loro grazie perchè mi hanno tenuto compagnia durante l’inverno e mi hanno permesso di visitare, anche se solo virtualmente, posti lontanissimi che forse dal vero nemmeno vedrò mai, mi hanno presentato luoghi e persone con un approccio easy e molto friendly, fatto scoprire angoli di mondo che nemmeno sapevo esistessero non dimenticando il lato ludico e divertente per ogni tappa.

Le mete che mi hanno incuriosito e che non ho ancora potuto visitare: il Portogallo, la Svizzera, il Messico.

Lasciatemi infine sottolineare l’aspetto fashion delle nostre amiche avventuriere: sempre perfettamente abbigliate portano lo stile italiano in giro per il mondo con Alviero Martini e una collezione che si rinnova di stagione in stagione e con la loro bellezza e freschezza affidata ai prodotti Shiseido.

Aspetto che parta nuovamente un’iniziativa interessante e cioè lo Spin off: Mammavventura…..speriamo non tardi ad arrivare!!!!

Se vi interessa: qui a seguire l’url:

http://www.donnavventura.com/

Bon voyage!

I colori vitaminici

La stagione ci invoglia allora perchè non approfittarne e dare una svolta al nostro look affidandoci ai cosidetti colori vitaminici..

Eccoli:  images (2)

Sono allegri, sempre di moda e si coniugano benissimo con altre tinte unite che possono fare da contrasto o supporto. Per es: il giallo limone con il nero è un incanto…

giallo

come l’arancio col il jeans o anche il grigio per un effetto nuovo:

look-alessia-canella-shorts-blusa-arancio-jeans-outfit-glasses-vicenza-1170x790.jpg   Julia-Sarr-Jamois-Style-Bucket-Bags-borsa-a-secchiello-blu-e-arancione.jpg

ed anche le fantasie seguono a ruota: fiori, limoni….

look-retro-con-borsa-gialla-e-abitino-stampa-limoni dolce-gabbana-whiteyellow-lemons-print-silk-organza-satin-dress-white-product-4-190141052-normal.jpeg  abito-lungo-bianco-a-fiori-gialli-zara-estate-2016-phalbm24802234.jpg

In alcuni casi l’effetto è retrò, quasi vintage, in altri ultramoderno…adesso provate a pensarvi abbronzate, magari con un anello gioiello importante o un’insieme di collane che ricadono su una camicia bianca (vi rimando all’articolo sulle declinazioni della camicia bianca) abbinata ad una gonna o ad un pantalone giallo con sneaker o sandali ultraflat…sarete perfette di giorno e di sera e anche molto ammirate!!!

Se invece siete indefesse sostenitrici del nero e non ne potete fare a meno nemmeno in estate potete sempre abbinare una clutch o una borsa come nell’immagine che segue:

IMG_7966.JPG

Allora buon colore a tutti!

 

The Jonases

thejoneses_us.jpg  Ciao ragazzi, oggi vorrei richiamare la vostra attenzione su questo film che ho visto poco fa e mi ha lasciato perplessa….ok è del 2010 ma non mi era mai capitato di vederlo prima.

Riporto di seguito la trama così come trovata in web:

Trama:
I Jones, una famiglia apparentemente normale, si trasferiscono in un’elegante area residenziale. Tutti i loro vicini di casa in breve tempo restano tanto affascinati dal loro stile di vita da incominciare ad imitarli in tutto, a partire dagli abiti e dall’incredibile serie di oggetti e accessori favolosi che possiedono. Ciò che nessuno dei vicini ancora sa, è che i Jones non sono una famiglia normale, ma l’incarnazione dell’ultima, definitiva, frontiera del marketing: sono infatti un gruppo di venditori che si mettono anima e corpo in vetrina, cercando di vendere la propria immagine e il proprio stile di vita per stimolare l’acquisto di una gamma di prodotti ancor più vasta e costosa. I Jones non incarnano semplicemente il sogno americano, lo vendono giorno dopo giorno…

Se avete voglia di vedere un film diverso, accomodatevi…sicuramente qualche riflessione ve la farà fare…io in alcune cose mi ci sono ritrovata e mi ha lasciato parecchio perplessa….certi condizionamenti sono davvero potenti, forse è più semplice essere manipolati di quanto si creda…

Tempo fa ho sostenuto un esame di marketing studiando una certa metodologia delle aziende, soprattutto quelle di giocattoli, in voga per l’appunto qualche anno fa per cui le case di produzione pubblicizzavano dei giocattoli, soprattutto prima di Natale, mettendo però in commercio pochi pezzi dell’articolo, i genitori si scapicollavano per acquistarlo ma spesso non lo trovavano e dovevano diligentemente ripiegare su qualcosa di diverso, avendo però promesso quel particolare gioco, ritornavano a cercarlo a gennaio non appena i negozi venivano riforniti. Così le case di giocattoli ottenevano un duplice target, avevano venduto giochi che altrimenti sarebbero rimasti invenduti e riuscivano a vendere anche nei mesi successivi al Natale notoriamente “mesi morti” per quanto concerne i profitti. Interessante vero? Beh se avete modo di vedere il film, se vi va, fatemi sapere  cosa ne pensate….

Le declinazioni della camicia bianca

Tutte proprio tutte dovremmo avere nel guardaroba almeno una camicia bianca!

E’ inammissibile farne a meno per molteplici ragioni. Ok partiamo elencandone qualcuna:

  1. è sempre elegante anche nella sua forma più sportiva
  2. è sempre di moda e fa sempre tendenza
  3. è abbinabile alla qualunque, mi spiego meglio: la si può indossare con qualsiasi cosa e non stona, provate e vedrete. Sta bene con i pantaloni, con la gonna, con lo smoking da sera, con la gonna di taffetà lunga fino ai piedi con una cintura stretta in vita e diventa abito da sera, è ok con i pantaloni a pinocchietto, con gli shorts e anche da sola come copricostume, ecc ecc….
  4. da l’idea di pulito e fresco
  5. sta bene a bionde, more, rosse, castane, anche ai capelli grigi o colorati
  6. se ne trovano di materiale diverso come cotone, raso, pizzo, lino, shantung di seta, ecc
  7. a maniche lunghe, corte, senza maniche, a tre quarti, più leggere o più pesanti…
  8. non si sbaglia mai, va bene per  qualsiasi occasione
  9. è timeless, pensate a jeans – camicia bianca e blazer
  10. si possono trovare a qualsiasi prezzo

2012karan25.jpg    nate_con_la_camicia_012_angelina_jolie_640-480_resize    images (1)

non si dice piacere_ tranch diavolo veste prada - Donna Karan.jpg   download (3).jpg

Adesso che vi ho messo sulla buona strada, gli altri motivi trovateli voi, ma prima mi fa piacere darvi un suggerimento: se avete nell’armadio una camicia bianca abbandonata e volete rinnovarla potreste fare cosi: acquistate perline, coralli o turchesi o anche nappine (nelle bancarelle se ne trovano di tutti i tipi), applicateli sul colletto, nei profili o dove vi aggrada di più e date nuova vita alla vostra camicia personalizzandola a basso costo e rendendola unica, come voi!

9101282abito-in-cotone-co-ricami-turchesi-jode-4.jpg

Charlize, Iris ci piacete perchè…

Bellissima, praticamente una dea da quando è apparsa sui teleschermi impersonando la bella e giovane di turno che per seguire il giovane innamorato lasciava l’uomo maturo alla Aristotele Onassis nello spot Martini, non si è più fermata.

0

Ha inanellato successi su successi, ha portato a casa un Oscar, si è persino imbruttita per farlo e non è stato facile, ha affermato se stessa e la propria persona come donna indipendente e “risolta” e non deve essere stato proprio facile considerando il passato difficile che le appartiene. Ha adottato due bimbi e non ci ha pensato due volte  a chiudere le relazioni che si sono rivelate sbagliate, vedi quella con Sean Penn che, dal canto proprio, gira con lo sguardo da cane bastonato da quando la divina gli ha dato il due picche, con molta eleganza e senza sbandierare interviste o comunicati stampa di vario genere certo, ma sempre il due di picche.

Qualsiasi outfit su di lei acquisisce qualcosa di speciale, difficile da definirsi, ma è così. Potrebbe indossare anche un telo cerato, probabilmente su di lei risulterebbe fashion. Questo va oltre la moda. Di sicuro è praticamente perfetta, ha un corpo che le consente di indossare di tutto, anche una mini che solitamente è out per le over 40, indovina sempre il look giusto per l’occasione e riesce ad apparire vera e di semplice raffinatezza anche con un gioiello di Chopard o di Van Cleef & Arples che renderebbe pacchiana chiunque altra per la sua maestosità e preziosità.

'The Huntsman & The Ice Queen' Photo Call In Hamburg

Come dicevo si va oltre la moda, carattere e personalità da vendere…Charlize hai mai pensato di aprire una scuola e dare lezioni? Potresti dare un grande contributo e aiutare tante persone, perchè essere fashion non è solo indossare un bel vestito o essere perfette, essere fashion è avere stile come dimostra un’altra icona e ambasciatrice di stile come Iris Apfel che abbiamo visto in tv alla guida della Citroen DS3. Mitica e non trovo altri aggettivi per definirla, posso solo inchinarmi e sperare con tutta me stessa di avere anche solo un briciolo della sua verve e intelligenza emotiva! Donne intelligenti, capaci, sicure di sè perchè hanno creduto in loro e imparato dai loro sbagli.

timthumb.jpg

Le scarpe la nostra passione…..shoes storage

Sappiamo che le scarpe sono la nostra passione, è evidente che certi marchi possono anche apparirci come dei miraggi, vedi Laboutin, Jimmi Choo, Manolo Blanhnik, Stuart Weitzman, Miu Miu, Gucci, Valentino perchè non proprio alla portata di tutti, ma resta il fatto che siamo sempre alla ricerca del paio perfetto per quella o questa occasione e che spessissimo veniamo attirate effetto calamita verso le vetrine dei negozi dove imperano quasi attorniate da luce divina….Ok le compriamo e poi le portiamo a casa e a volte si crea l’impasse perchè manca lo spazio per riporre con dovuta cura l’oggetto di culto. Su Grazia ho trovato un articolo che propone soluzioni interessanti, soprattutto la quarta foto, se avete l’opportunità di arredare casa e non avete uno spazio da dedicare come cabina armadio provate a dare un’occhiata…magari troverete la soluzione più adatta a voi!

Vi riporto di seguito l’Url, potete copiare e andare a dare un’occhiata 🙂

http://www.grazia.it/casa/design/tenere-scarpe-in-ordine

shoes_storage_idee_casa.jpg